So’ traslochi

Maro'

Trasloco nei film:
18 minuti netti
Tutto semplice
Armonia e serenità
Realtà:
12 settimane
4 mobili distrutti
5 feriti gravi
3 esorcismi
dbric511, Twitter

Si dice che il trasloco sia uno degli eventi più traumatici della vita. Non ci ho mai creduto davvero fino a questo luglio.

Quello che fai, da quando inizi sono scatole scatole scatole e ancora scatole e dal momento in cui riempi la prima – con grazia, attenzione e tutti i calcoli matematici relativi alla superficie e al peso di ogni oggetto  – tutto automaticamente si traduce in inscatolamento.

Se esco una sera il pensiero che mi resta in testa è quante scatole avrei riempito in quelle due ore di bivacco.  Se guardo un oggetto in vetrina non posso fare a meno di misurarlo per capire in che scatola può entrare alla perfezione. Qualsiasi cosa la immagino impacchettata e inscatolata a dovere. L’altra sera preparavo il panino per il pranzo del giorno dopo e immaginavo sovrappensiero di inscatolare anche quello.

E comunque io vorrei sapere dove ero io quando “le cose” di casa mia (un monolocale di 35 mt) si sono moltiplicate. Come ha detto un mio amico, c’è una sola risposta: di notte, mentre dormivo.

Alla fine il trasloco è un bel cambiamento perl’amordiddio, ma mentre sei convinto di tenere tutto sotto controllo ecco che iniziano gli incastri, le scatole riempite svogliatamente,  la polvere, le unghie sfibrate e la gastrite. E io ho un misero monolocale distante pochi km dalla nuova casa…non invidio affatto chi cambia città e deve svuotare un trilocale.

Dicono che la donna dimentichi i dolori del parto, altrimenti non ripeterebbe l’esperienza. Ecco, secondo me vale anche per il trasloco.

Il trasloco non è un evento traumatico solo per lo stress da organizzazione, lo è anche perchè sei dispiaciuto di lasciare un posto in cui hai collezionato tanti ricordi, perchè è un’occasione per buttare tante cose e sfogliare la tua vita attraverso gli oggetti e le foto..ma sopratutto perchè prendi consapevolezza del fatto che sei povero, visto non ti puoi permettere di pagare chi te lo gestisce dall’inizio alla fine, diciamoci la verità.

Ad ogni modo, se in tutto ciò sei felice lo stesso, hai fatto la cosa giusta 😀

 

 

 

Cosa aspetti, condividi!

Altre illustrazioni

Grafica

illustrazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi